Perché le persone non sorridevano nelle vecchie foto?

family-portrait-no-smile

Avete mai guardato una vecchia fotografia in bianco e nero e vi siete chiesti: "Perché il muso lungo?" Potreste aver sentito dire che era dovuto al lungo tempo di esposizione della macchina fotografica, o forse vi è stato detto che il mediocre lavoro dentistico significava che meno persone volevano mostrare i loro denti.

Mentre queste spiegazioni possono contribuire, il motivo principale per cui la gente non sorrideva nelle vecchie foto aveva più a che fare con la cultura che con la scarsa tecnologia.

Le persone sorridevano raramente nei dipinti

Un vecchio dipinto di un uomo sorridente con un'espressione sciocca

Prima della fotografia, il modo principale per conservare l'immagine di una famiglia o di una persona era un ritratto dipinto. Era consuetudine per le famiglie e le persone in questi dipinti commissionati avere espressioni impassibili e regali. Se sorridevano, era solo leggermente.

Questa usanza era dovuta al fatto che i sorrisi a bocca larga e a trentadue denti erano considerati inopportuni per i ritratti. Anche in altri tipi di dipinti, i sorrisi a bocca larga erano spesso associati a pazzia, ubriachezza, o comunque un comportamente informale e immaturo.

Quando la fotografia è stata introdotta come nuovo metodo per conservare l'aspetto di una persona o di una famiglia, la gente ha continuato la tradizione delle espressioni non sorridenti perché era a loro familiare e il modello di come catturare l'aspetto di una persona non era cambiato.

Quando abbiamo iniziato a sorridere nelle fotografie?

Allora, cos'è cambiato? Come siamo passati dalle espressioni impassibili a dire "Cheese!" per sorridere? Questo risale alla macchina fotografica Brownie del 1900, una delle prime macchine fotografiche accessibili e a buon mercato per il pubblico. La gente comincio' a catturare immagini di persone al di fuori della ritrattistica formale, comprese foto spontanee con sorrisi e risate.

Persone sorridenti in foto in bianco e nero

Man mano che la tecnologia fotografica diventa più accessibile alle persone comuni, la fotografia spontanea e non impostata di persone sorridenti diventa più comune. I sorrisi si sono insinuati nella fotografia più formale quando le persone hanno scelto di presentarsi diversamente rispetto allo stoicismo dei vecchi tempi.

Capovolgete quel broncio

Se vi siete mai chiesti come sarebbero state quelle vecchie foto se ci fossero stati un paio di sorrisi, questa è la vostra occasione! Utilizzando Immagina il Mio Retaggio, potete posare con qualsiasi espressione vogliate in vecchie fotografie in bianco e nero.

1. Visitate Immagina il Mio Retaggio ed accedete con il vostro account di FamilySearch o continuate come ospite.

2. Se non siete immediatamente indirizzati ad una pagina con vecchie foto in bianco e nero, assicuratevi di fare click sull'icona della sagoma in alto a destra.

3. Fate click su una foto nella quale volete inserire voi stessi.

4. Selezionate il viso che volete sostituire con il vostro.

Screenshot di Immagina il Mio Retaggio - mettere il volto in una foto in bianco e nero per sorridere

5. Nella prossima schermata, assicuratevi che la fotocamera sia accesa (se il vostro laptop non ha una fotocamera, potete anche utilizzare il telefono) e posizionate il vostro volto nel punto desiderato dell'immagine. Un contorno bianco di un volto vi guiderà per il miglior posizionamento.

6. Fate click sul pulsante nero per scattare l'immagine.

7. Regolate la luminosità e il contrasto facendo click sull'icona sole o cerchio bianco e nero e spostando il cursore. Potete inoltre ingrandire o ridurre la fotografia facendo click e trascinando la casella rettangolo sull'immagine.

Immagina il Mio Retaggio - Regolare la foto sul viso

8. Al termine, fate click su Scatta di Nuovo, se volete rifare la foto o Fatto. Se fate click su Fatto, verrete portati all'immagine finale. Salvate l'immagine facendo click sul pulsante nero Scarica, oppure tornate alla home page e provate altre foto.

Immagina il Mio Retaggio - Foto finale di qualcuno che sorride in una vecchia foto

About the Author