Doppia cittadinanza italiana: quello che c’è da sapere

italian-dual-citizenship-laws

Hai degli antenati italiani? Se così fosse, potresti qualificarti per ottenere la doppia cittadinanza italiana sulla sola base del tuo retaggio. Questo tipo di doppia cittadinanza è detto “per discendenza” e consiste nel rivendicare la cittadinanza di un’altra nazione tramite lo ius sanguinis (diritto di sangue), pur mantenendo quella del proprio paese di nascita.

Per i discendenti di Italiani in tutto il mondo, l’idea di rivendicare la cittadinanza degli antenati italiani è diventata molto comune negli ultimi dieci anni, tanto che le lunghe attese per gli appuntamenti per fare domanda di cittadinanza sono diventate la norma per molti consolati italiani nel mondo. Tuttavia, i benefici derivanti dal rivendicare la cittadinanza italiana possono ripagare benissimo l’attesa!

Otto aspetti per cui la doppia cittadinanza italiana può tornarti utile

  1. Riconnetterti con il retaggio e la cultura dei tuoi antenati.
  2. Viaggiare più facilmente in alcune regioni e paesi.
  3. Accedere all’assistenza sanitaria statale (se hai intenzione di risiedere in Italia o nel corso di viaggi nel paese).
  4. Trovare più facilmente un lavoro all’interno dell’Unione europea.
  5. Necessitare di meno requisiti per poter vivere in Italia e acquistare delle proprietà.
  6. Godere di rette universitarie più economiche per studiare in Italia.
  7. Votare nell’ambito di specifiche elezioni italiane.
  8. Accedere a possibilità d’investimento disponibili solo per i cittadini dell’Unione europea.

Da dove si inizia?

Per poter richiedere la cittadinanza italiana per discendenza, devi dimostrare di essere idoneo presentando i documenti necessari relativi ai tuoi antenati italiani. Presenta questi documenti (corredati di apostillei e traduzioni) quando ti rechi a un appuntamento per richiedere la cittadinanza presso il consolato italiano (se vivi fuori dall’Italia) o il municipio (se risiedi in Italia) della tua zona. I documenti necessari sono a discrezione dei singoli consolati, quindi è consigliabile informarsi in anticipo su quali siano quelli richiesti dal consolato italiano della tua zona, prima di prepararli.

In genere, il consolato o il municipio della tua zona richiederà di dimostrare l’eventuale naturalizzazione del tuo antenato italiano immigrato e tutti i documenti anagrafici per ogni generazione tra te e il tuo antenato. Questa documentazione includerà gli atti italiani di nascita e di matrimonio dell’antenato immigrato (se sposato in Italia). I documenti occorrenti per richiedere la cittadinanza devono essere rilasciati dal municipio del comune di nascita o di matrimonio del tuo antenato, ma le ricerche tra i documenti digitali sono molto utili per trovare le informazioni di cui avrai bisogno per chiedere i documenti italiani necessari per la richiesta. Vengono accettati solamente certi formati dei documenti, quindi controlla le istruzioni riportate sul sito Internet del consolato della tua zona per trovare informazioni a riguardo.

Attualmente, FamilySearch ha la più ampia raccolta digitale del mondo, per quanto riguarda i documenti storici italiani.

Mary Tedesco, ricercatrice professionista, italiana di seconda generazione e conduttrice del programma televisivo Genealogy Roadshow dell’azienda di radiodiffusione pubblica PBS, dice che l’iniziativa di FamilySearch relativa ai documenti italiani è molto entusiasmante per il mondo della ricerca genealogica in Italia. “È meraviglioso che la ricerca genealogica in Italia per molti possa cominciare on-line”, ha affermato, “e che ulteriori informazioni sui nostri antenati italiani siano più accessibili che mai!”. Puoi facilitare la ricerca dei tuoi antenati italiani nelle raccolte di FamilySearch rintracciando i tuoi parenti nell’albero genealogico globale di FamilySearch.

Leggi italiane che possono influire sulla tua doppia cittadinanza

Sebbene avere antenati italiani sia il requisito fondamentale per ottenere la cittadinanza per discendenza, alcune leggi italiane in materia potrebbero incidere sulla tua idoneità. Tali leggi potrebbero aver influito sulla cittadinanza del tuo antenato italiano immigrato o potrebbero incidere sulla tua possibilità di richiedere o meno la cittadinanza sulla base della tua ascendenza. Quando trovi i documenti relativi ai tuoi parenti italiani, prima di presentare la richiesta prendi in considerazione le seguenti domande.

  • Dov’è nato il tuo antenato italiano?
    1. Le zone del Veneto, del Friuli Venezia Giulia e del Trentino, nell’Italia settentrionale, in passato appartenevano all’Austria. Se i tuoi antenati hanno lasciato questi luoghi prima del 1920, potrebbero non avere la cittadinanza italiana e dovrai controllare se l’hanno richiesta in seguito durante la loro vita. Si sta lavorando a un nuovo emendamento riguardante i discendenti di persone originarie di quelle zone; pertanto, se i tuoi antenati provenivano da lì, la scelta migliore potrebbe essere quella di fare chiarezza sulle leggi attuali prima di richiedere la doppia cittadinanza.
  • A che periodo risale l’emigrazione del tuo antenato verso un nuovo paese?
    1. -Se il tuo antenato italiano è emigrato prima della nascita dello Stato italiano, avvenuta il 17 marzo 1861, potrebbe non avere ottenuto la cittadinanza italiana per nascita.
    2. -Se le persone appartenenti alla linea familiare da cui provieni hanno perso la cittadinanza italiana (perché naturalizzate in un altro paese tra il 1912 e il 1992 o per altri motivi), potresti non essere idoneo a richiedere la cittadinanza come loro discendente. Un punto importante da chiarire è se il tuo antenato immigrato si è naturalizzato prima o dopo la nascita del figlio da cui discendi. Se è successo dopo, potresti ancora qualificarti!
    3. -Se il tuo antenato è emigrato dopo il 1992, la doppia cittadinanza potrebbe essergli già stata conferita, e tu dovresti semplicemente dichiarare la tua cittadinanza per godere dei benefici di questa opportunità.
  • Il tuo antenato italiano era un uomo o una donna?
    1. Alcune leggi italiane del passato potrebbero aver influito sulla possibilità di un’antenata donna di trasmettere la cittadinanza ai discendenti, nonché sull’acquisizione o la perdita della cittadinanza dell’antenata al momento del suo matrimonio (al giorno d’oggi, alcune di queste leggi sono considerate discriminatorie e quindi, se una situazione del genere dovesse incidere sulla tua richiesta, potresti contestare la perdita di cittadinanza della tua antenata in tribunaleii).
  • Tu o il tuo antenato italiano siete stati adottati da una famiglia italiana?
    1. Ci sono diverse leggi che regolano i diritti dei bambini adottati, tra cui quello alla cittadinanza italiana. Se il tuo antenato adottato non è stato registrato in Italia mentre era ancora considerato minorenne, il consolato italiano della tua zona potrebbe mettere in discussione la tua richiesta di cittadinanza.
  • Quanti anni aveva il tuo antenato quando è emigrato?
    1. Ogni nazione ha leggi differenti riguardo la naturalizzazione dei figli. Se il tuo antenato era minorenne quando è emigrato, potresti voler consultare alcune di queste leggi.iii

Ulteriori risorse

  • Esperti di doppia cittadinanza italiana – Se hai bisogno di aiuto per richiedere la doppia cittadinanza, ci sono diverse organizzazioni (con o senza scopo di lucro) che possono fornirti assistenza. Cerca un gruppo locale o prendi in considerazione alcune di queste risorse:
    1. ItalyAncestry.com
    2. MyItalianFamily.com
    3. Bella Italia Genealogy
  • Su Facebook ci sono diversi gruppi dedicati alla doppia cittadinanza italiana in cui puoi fare domande e ottenere aiuto mentre raccogli i documenti necessari. Scrivi doppia cittadinanza italiana nella casella di ricerca.
  • Il tuo retaggio italiano – Scopri di più sulla ricerca di documenti genealogici italiani e connettiti con il tuo retaggio italiano sul Blog di FamilySearch.

Vuoi saperne di più sulle tue radici italiane? Vai su “Il tuo retaggio italiano” sul blog di FamilySearch.

authorBy  Laurie Bradshaw
20 ottobre 2020
Dall'Impero Romano al Rinascimento fino ai giorni nostri, l'Italia ha influenzato culture a livello globale con le sue grandi conquiste. Con…
authorBy  Suzanne Russo Adams
1 febbraio 2019
Scritto da Suzanne Russo Adams e Joel ColeSe stai incontrando delle difficoltà a fare ricerca genealogica in Italia, fatti coraggio! Ora mol…
authorBy  Suzanne Russo Adams
20 ottobre 2020
L'Italia ha una lunga tradizione di esplorazione ed emigrazione, da Amerigo Vespucci a Cristoforo Colombo e Giovanni Caboto. Per secoli, gli…
authorBy  Suzanne Russo Adams
9 febbraio 2021
Pensate di avere un cognome italiano? Finisce con la lettera "o", "e", "a" o "i" per cui dovrebbe essere italiano, giusto? E' probabile che …

Melanie D. Holtz aiuta le persone a cercare la loro genealogia italiana e a richiedere la doppia cittadinanza italo-americana da più di vent’anni. È proprietaria e principale ricercatrice di Lo Schiavo Genealogica, genealogista professionista qualificata e autrice di “The Family Tree Italian Genealogy Guide: How to Trace Your Family Tree in Italy” [Guida alla ricerca genealogica dell’albero familiare in Italia: come rintracciare il proprio albero familiare in Italia].

Tag
About the Author